ven 10 set | Auditorium Palazzina D Centro Serv Sanit

Vaccinarsi ieri oggi e domani

Obiettivo: 20. TEMATICHE SPECIALI DEL SSN E SSR ED A CARATTERE URGENTE E/O STRAORDINARIO INDIVIDUATE DALLA CN ECM PER FAR FRONTE A SPECIFICHE EMERGENZE SANITARIE
Partecipazioni chiuse
Vaccinarsi ieri oggi e domani

Orario e Sede

10 set, 08:45 – 17:00
Auditorium Palazzina D Centro Serv Sanit, Viale Verona, 190, 38123 Trento TN, Italia

Info sull'evento

Obiettivo: 20. TEMATICHE SPECIALI DEL SSN E SSR ED A CARATTERE URGENTE E/O STRAORDINARIO INDIVIDUATE DALLA CN ECM PER FAR FRONTE A SPECIFICHE EMERGENZE SANITARIE

Razionale

Le vaccinazioni sono da sempre considerate il principale mezzo di prevenzione primaria e la loro introduzione rappresenta l’intervento di sanità pubblica più efficace sia intermini di riduzione della suscettibilità alle infezioni sia di diminuzione dei costi sanitari e sociali legati alle malattie infettive e ai loro esiti.

La vaccinazione anti Covid-19 è oggi la prima e l’unica soluzione alla pandemia mondiale che perdura da oltre un anno, con effetti e ripercussioni su tutte le fasce della popolazione e ogni settore dell’economia. La priorità è mettere in sicurezza tutte le persone over 60 e i soggetti estremamente vulnerabili per controllare efficacemente la mortalità e ridurre l’ospedalizzazione; successivamente si deve puntare a raggiungere l’immunità di comunità vaccinando almeno il 70% della popolazione.

Nel corso del 2021 la circolazione del virus SARS-CoV-2, ha creato numerose difficoltà sia alle famiglie che ai Dipartimenti di prevenzione nell’effettuare le vaccinazioni in quanto è diventato più difficile rispettare gli appuntamenti fissati dal calendario vaccinale dell’età evolutiva, dell’adolescente e dell’adulto e anche le vaccinazioni delle donne in gravidanza, tutti particolarmente necessari e importanti. La riduzione delle “normali” attività vaccinali è imputabile sia al carico che il Covid-19 ha causato e tuttora causa sul sistema sanitario, compresi i servizi vaccinali, sia alle misure di distanziamento sociale imposte alla popolazione che potrebbero portare parte delle famiglie a decidere di rimandare le vaccinazioni programmate per i figli o per loro stessi (donne in gravidanza).

È fondamentale pertanto ridurre al minimo l’accumulo di persone suscettibili e il conseguente rischio di epidemie di malattie prevenibili con la vaccinazione che possono causare decessi e portare una aumentata richiesta di risorse sanitarie in un sistema già provato dalla risposta all’epidemia di COVID-19. Di conseguenza, è indispensabile mantenere la continuità dei servizi vaccinali che devono essere condotti in condizioni di sicurezza ricorrendo anche a nuovi modelli organizzativi.

Iscrizione:
Prezzo
Quant.
Totale
  • Clicka su + per continuare
    ₪0
    ₪0
    0
    ₪0
Totale₪0

bottone blu per proseguire

Istruzioni: iscriviti facendo click sul "+" nella colonna QUANT e il bottone blu si attiverá per poter proseguire con l'iscrizione.